Argomenti più utili Fattura Elettronica Split Payment Reverse Charge Dichiarazione Intento Comunicazione fatture - Spesometro Anagrafica Articoli Anagrafica Clienti Fornitori Flusso Documenti Operazioni Su Documenti Note Documenti Storico Condizioni Vendita Acquisto Allegati Digitali Schedulazione Processi Configurazione Agenti Generazione Listino E Specializzazioni Struttura Listini Struttura Listini Fornitori Struttura Listini Interni Struttura Promozioni Omaggi Prima Nota Comunicazioni Importazione Anagrafiche Excel Importazione Documenti Excel Rifatturazione Documenti Varianti Articolo Condizioni Pagamento Trend Di Magazzino Altri argomenti Addebito Spese Bollo Allineamento Dati Clienti Anagrafica Personale Anagrafiche Aperture Chiusure Contabili Aperture Magazzino Articolo62 Assegnazione Piano Conti Associazione Nuovi Report Attributi Aggiuntivi Tabelle Banche Black List2013 Catalogo Stampe Cespiti Chiusura Documenti Compensazioni Partite C O N A I Configurazione Agenti Portale Configurazione Documenti Configurazione Posizioni Finanziarie Configurazione Prezzi Configurazione Sconti Configurazione Utenti Interni Consulta Modifica Listini Contabilizzazione Documenti Contabilizzazione Incassi Pagamenti Contratti Acquisto Contratti Provvigione Contratti Vendita Controllo Totalizzatori Contro Partite Copia Documenti Crea E Registra Fatture Fornitore Data Condizioni Di Vendita Data Consegna Data Spedizione Data Inizio Fine Uso Anagrafiche Distinta Banca Documenti I Prezzi V A Inclusa Documenti Ricorsivi Ecommerce Esportazione Importazione Provvigioni Etichette G S1128 Fido Formati Numerici Generazione assortimenti Generazione Listini Fornitori Generazione Listini Interni Generazione Scadenze Google Calendar Importazione Listini Excel Importazione Prima Nota Import Export Articoli Cliente Excel Incassi Pagamenti Inserimento Guidato Prima Nota Inserimento Multiplo Scadenze Fornitori Insoluti I N T R A S T A T Inventario P D A I V A Sospensione Kit Lavori Lifo Fifo Liquidazione I V A Listini In Valuta Manutenzione Agenti In Anagrafica Clienti Manutenzione Agenti Su Documenti Manutenzione Scadenze Modifica Codice Piano Conti Monitoraggio Validazione Spedizioni Movimenti Associati Nazioni Nota Accredito Finanziaria Note Clienti Packing Pallettizzazione Partite Per Iniziare G L180 Business Piano Dei Conti Predefiniti Premi Fine Anno Procedure Su Dettaglio Listini Profili Creazione Documenti Condizioni Vendita Proposta Provvigione Agente Protocolli Quick Pay Raggruppamenti Fatturazione Ragg Statistici Clienti Redditività Registra Incassi Pagamenti Registra Incassi Pagamenti Combinati Ricalcola Condizioni Di Vendita Rinnovo Listini Ritenute Acconto Sales Force Sales Force Sede Scadenze Manuali Scala Sconti Combinata S S C Scheda Cliente Sostituzione Componenti Distinta Base Spedizioni Spese Trasporto Spesometro Spesometro2012 Spesometro2013 Stampa Anomalie Provvigioni Stampa Clienti Assegnati Ad Agenti Stampa Configurazione Listini Stampa Definitiva Documenti Stampa Differenze Clienti Stampa Disponibilita Stampa Elenco Clienti Agenti Stato Documenti Totali Documenti Generatori Trasferimento Merce

Struttura listini Vendita prezzi e sconti

Struttura listini

I listini di vendita hanno una struttura gerarchica e a seconda della posizione assumono una natura diversa; esiste il listino di “Riferimento” e le “Specializzazioni”. La configurazione non è rigida ma adattabile alle esigenze dell’azienda.

Il listino, sia prezzi che sconti, si compone di una testata e di un dettaglio; nella testata vengono indicate alcune informazioni generali valide per tutti gli articoli contenuti nel dettaglio.

 

I listini di vendita prezzi e sconti possono essere di tipo:

 

Riferimento/Base

·         Riferimento: è il primo livello di listino. Ogni articolo deve essere inserito in questo tipo di listino prezzi per poter appartenere anche alle tipologie di livello inferiore cioè alle specializzazioni.

 

Specializzazioni

·         Cliente: è un tipo di listino specifico per un determinato cliente.

·         Categoria: è un listino specifico per una particolare categoria di cliente

·         Cliente promo: come listino “Cliente” ma di tipo promozionale. Cioè con una durata limitata nel tempo.

·         Categoria promo: come listino “Categoria” ma di tipo promozionale. Cioè con una durata limitata nel tempo.

·         “Riferimento” promo: è un listino che comprende sia la parte prezzi che la parte sconti di tipo promozionale generico non relativo a specifici clienti o categorie di clienti; essendo promo, avrà una durata limitata nel tempo.

·         Riferimento in valuta: è un listino prezzi in valuta diversa dalla valuta di competenza che a sua volta può essere specializzato con le stesse modalità degli altri listini: cliente, categoria, cliente promo, categoria promo. Si tratta di una tipologia particolare di listino: potrebbe essere una specializzazione oppure un listino di riferimento che coesiste al pari di un listino di riferimento non in valuta, vedi schema “Struttura listini prezzi vendita 2”.

 

 

 


Struttura listino Prezzi e Sconti

Il listino, come già specificato si compone di una testata e di un dettaglio.

 

La testata listino prezzi contiene alcune informazioni valide per tutti gli articoli appartenenti al dettaglio.

 

Questi dati sono:

·         Nome del listino: è il nome con il quale viene identificato il listino.

·         Descrizione listino: descrizione estesa del contenuto del listino, tale campo sarà presente anche nelle finestre di ricerca.

·         Valuta: valuta nella quale viene espresso il prezzo e lo sconto valore

·         Nota: descrizione aggiuntiva.

·         Data inizio/data fine: estremi temporali di validità di Prezzi e Sconti.

 

 

La testata di un listino Sconti ha le stesse informazioni del listino Prezzi con in più cinque sconti percentuale ed un valore da proporre per tutti gli articoli del listino

 

Questa differenza consente di applicare degli sconti a tutti gli articoli di un determinato listino senza l’esistenza di un dettaglio sconti.

 

Il dettaglio di un listino contiene sempre:

 

·         Codice articolo

·         Variante

·         Descrizione dell’articolo (prelevata dall’anagrafica di magazzino)

·         Quantità di merce dalla quale applicare i valori indicati (fino al successivo scaglione di quantità)

·         Note

·          Nell’ipotesi di listino Prezzi ci sarà il dato relativo al Prezzo, in caso di listino Sconti verranno indicati cinque sconti percentuale ed uno valore.

 

 

Struttura listino prezzi e sconti – schema sintetico

 

Struttura listino prezzi e sconti – schema dettagliato

 


Struttura listino di Riferimento

Il listino di Riferimento è sempre composto da una testata prezzi e da una testata sconti. La generazione del dettaglio Sconti può essere omessa durante la creazione nel caso in cui non venga attivato il flag “Crea listino sconti”.

 

Struttura listino di tipo Specializzazione

Una Specializzazione è composta da una testata prezzi e/o da una testata sconti. La generazione della specializzazione Prezzi non comporta automaticamente la generazione della Specializzazione Sconti; le due tipologie di listini sono indipendenti e possono esistere entrambe oppure solo una delle due, ciò significa che possono venire generate in momenti diversi.

 

 

 

Struttura listini prezzi vendita

Di seguito vengono riportati due schemi che evidenziano la struttura completa del listino prezzi nelle due forme possibili.

 

Struttura lstino prezzi vendita 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inserimento articoli in listino

L’inserimento di un articolo in un listino è sempre possibile, l’unico presupposto è che, in caso di inserimento in una specializzazione, l’articolo sia presente nel listino di riferimento.

 

In tutte le procedure di inserimento e manutenzione, automatiche e manuali, viene verificata questa condizione.