Argomenti più utili Fattura Elettronica Split Payment Reverse Charge Dichiarazione Intento Comunicazione fatture - Spesometro Anagrafica Articoli Anagrafica Clienti Fornitori Flusso Documenti Operazioni Su Documenti Note Documenti Storico Condizioni Vendita Acquisto Allegati Digitali Schedulazione Processi Configurazione Agenti Generazione Listino E Specializzazioni Struttura Listini Struttura Listini Fornitori Struttura Listini Interni Struttura Promozioni Omaggi Prima Nota Comunicazioni Importazione Anagrafiche Excel Importazione Documenti Excel Rifatturazione Documenti Varianti Articolo Condizioni Pagamento Trend Di Magazzino Altri argomenti Addebito Spese Bollo Allineamento Dati Clienti Anagrafica Personale Anagrafiche Aperture Chiusure Contabili Aperture Magazzino Articolo62 Assegnazione Piano Conti Associazione Nuovi Report Attributi Aggiuntivi Tabelle Banche Black List2013 Catalogo Stampe Cespiti Chiusura Documenti Compensazioni Partite C O N A I Configurazione Agenti Portale Configurazione Documenti Configurazione Posizioni Finanziarie Configurazione Prezzi Configurazione Sconti Configurazione Utenti Interni Consulta Modifica Listini Contabilizzazione Documenti Contabilizzazione Incassi Pagamenti Contratti Acquisto Contratti Provvigione Contratti Vendita Controllo Totalizzatori Contro Partite Copia Documenti Crea E Registra Fatture Fornitore Data Condizioni Di Vendita Data Consegna Data Spedizione Data Inizio Fine Uso Anagrafiche Distinta Banca Documenti I Prezzi V A Inclusa Documenti Ricorsivi Ecommerce Esportazione Importazione Provvigioni Etichette G S1128 Fido Formati Numerici Generazione assortimenti Generazione Listini Fornitori Generazione Listini Interni Generazione Scadenze Google Calendar Importazione Listini Excel Importazione Prima Nota Import Export Articoli Cliente Excel Incassi Pagamenti Inserimento Guidato Prima Nota Inserimento Multiplo Scadenze Fornitori Insoluti I N T R A S T A T Inventario P D A I V A Sospensione Kit Lavori Lifo Fifo Liquidazione I V A Listini In Valuta Manutenzione Agenti In Anagrafica Clienti Manutenzione Agenti Su Documenti Manutenzione Scadenze Modifica Codice Piano Conti Monitoraggio Validazione Spedizioni Movimenti Associati Nazioni Nota Accredito Finanziaria Note Clienti Packing Pallettizzazione Partite Per Iniziare G L180 Business Piano Dei Conti Predefiniti Premi Fine Anno Procedure Su Dettaglio Listini Profili Creazione Documenti Condizioni Vendita Proposta Provvigione Agente Protocolli Quick Pay Raggruppamenti Fatturazione Ragg Statistici Clienti Redditività Registra Incassi Pagamenti Registra Incassi Pagamenti Combinati Ricalcola Condizioni Di Vendita Rinnovo Listini Ritenute Acconto Sales Force Sales Force Sede Scadenze Manuali Scala Sconti Combinata S S C Scheda Cliente Sostituzione Componenti Distinta Base Spedizioni Spese Trasporto Spesometro Spesometro2012 Spesometro2013 Stampa Anomalie Provvigioni Stampa Clienti Assegnati Ad Agenti Stampa Configurazione Listini Stampa Definitiva Documenti Stampa Differenze Clienti Stampa Disponibilita Stampa Elenco Clienti Agenti Stato Documenti Totali Documenti Generatori Trasferimento Merce

Gestione Schedulazione Processi ed Elaborazioni

Ogni processo o elaborazione può essere eseguito nel momento dell’impostazione dei parametri e dei filtri oppure può essere posticipato.

 

Differire l’esecuzione di un processo diventa una operazione di schedulazione. E’ possibile pianificare l’esecuzione di più processi che possono anche essere eseguiti contemporaneamente.

 

 

Ogni utente ha la possibilità di schedulare i processi che è abilitato ad eseguire.

 

Esistono due tipologie di schedulazione:

·         Singola: eseguita dall’utente-operatore.

·         Ricorrente: pianificata dall’utente-amministratore;

 

La schedulazione effettuata dall’utente amministratore permette una pianificazione ripetitiva del processo mentre la schedulazione eseguita dall’utente non amministratore è limitata al singolo evento e non può essere ripetuta automaticamente.

 

L’utente amministratore ha le competenze per:

·         Creare una nuova schedulazione (per qualsiasi utente);

·         Modificare una schedulazione esistente (di tutti gli utenti);

·         Creare una nuova schedulazione da file (operazione riservata a Sipac per l’esecuzione di aggiornamenti di versione).

 

L’utente Non amministratore può solo Creare una nuova schedulazione sospendere o riattivare una schedulazione ripetitiva.

 

E’ conveniente configurare la generazione di una schedulazione Ricorrente a partire da una schedulazione Singola; la creazione deve essere effettuata dall’utente dal quale deve essere eseguita.

 

Dopo aver creato la schedulazione, l’utente amministratore procede con la variazione e l’integrazione dei parametri necessari per determinare le modalità di ripetizione del processo.

 

 

Le informazioni impostate nella pianificazione dei processi da eseguire variano a seconda della funzione da elaborare.

 

La procedura di Modifica schedulazione si compone di tre pagine contenenti nell’ordine:

 

·         Elenco delle schedulazioni configurate attive e non;

·         I dati di filtro dell’elaborazione e i parametri per l’esecuzione della funzione;

·         Le informazioni per la pianificazione cronologica e la ricorrenza del processo.

 

 


 

Elenco Schedulazione Processi

E’ la lista dei processi schedulati, con schedulazione attiva (eseguibili) e non attiva (non vengono mai eseguiti).

 

Dettaglio parametri di schedulazione (SimpleParam)

Contiene l’elenco dei parametri che l’utente (non amministratore) ha selezionato nella pagina di esecuzione del processo. Tali informazioni sono modificabili; per ogni informazione vengono indicati solo i valori di codice (es. codice pagamento, codice documento ecc.).

 

I parametri sono suddivisi in gruppi di dati, nell’elenco dei gruppi di parametri viene sempre mostrato il gruppo SimpleParam.

 

All’interno di tale gruppo esiste il parametro relativo alle date (tipo dato=4) che consente di specificare delle modalità particolari di filtro sulle date (es dt_documfrom / dt_documto). Questo parametro può contenere una data fissa (personalizzata)  o una stringa che identifica una data calcolata in base alla data di esecuzione del programma.

 

Giorno: Personalizzata (numero del giorno), Corrente, Primo, Ultimo, Precedente, Successivo, Inizio settimana, Fine settimana.

Mese: Personalizzata (numero del mese), Corrente, Primo, Ultimo, Precedente, Successivo, Inizio trimestre, Fine trimestre.

Anno: Corrente, Precedente, Successivo.

 

Dettaglio parametri date per alcuni report:

Descrizione processo

Dt_documFrom

Dt_documTo

Giorno

Mese

Anno

Selezione

Elenco DDT da fatturare

F/P/C

 

Primo

Precedente

Corrente

Dal primo giorno di ogni mese precedente la data di esecuzione

 

 

L/P/C

Ultimo

Precedente

Corrente

All’ultimo giorno di ogni mese precedente la data di esecuzione

Elenco Note accredito

Primi 15 gg

1/P/C

 

1

Precedente

Corrente

Dal primo giorno di ogni mese precedente la data di esecuzione

 

 

15/P/C

15

Precedente

Corrente

Al 15 di ogni mese precedente la data di esecuzione

Elenco Note accredito

Ultimi 15 gg

16/P/C

 

16

Precedente

Corrente

Dal 16° giorno di ogni mese precedente la data di esecuzione

 

 

L/P/C

Ultimo

Precedente

Corrente

A fine mese di ogni mese precedente la data di esecuzione

Conferme Ordini da Clienti – giornaliero

C/C/C

 

Corrente

Corrente

Corrente

Dal giorno data di esecuzione

 

 

C/C/C

Corrente

Corrente

Corrente

Al giorno data di esecuzione

 

 

Dettaglio credenziali e parametri di schedulazione

Credenziali

Servizio, Utente, password, tipologia con le quali vengono eseguiti i processi schedulati.

 

Parametri di schedulazione

Inizio /Fine schedulazione: data di inizio e fine esecuzione del processo. La data di fine viene indicata solo nel caso in cui la schedulazione non venga impostata “Infinita”.

Schedulazione infinita: il processo viene sempre eseguito secondo i parametri di ricorrenza specificati;

Ora inizio / Ora fine: l’orario deve essere indicato nella forma hh:mm oppure hh.mm. L’ora di fine indica l’orario dal quale non deve più iniziare l’esecuzione del processo. Se esiste un processo in corso non viene bloccato.

Ripeti ogni / Minuti – Ore: se l’esecuzione del processo deve essere replicata più volte nell’arco della stessa giornata, indicare l’intervallo di tempo per la ripetizione (ore/minuti).

Esegui sempre: lancia il processo anche se è ancora in esecuzione il processo precedente per la stessa schedulazione.

Per processi particolarmente lunghi è consigliabile non attivare il flag.

Schedulazione attiva: il parametro determina se la schedulazione deve essere eseguita o meno;


 

Modalità di schedulazione:

·         Nessuna;

·         Giornaliera;

·         Settimanale; Permette di scegliere in quali giorni eseguire il processo. (lunedì, martedì, mercoledì… ecc.)

·         Elenco date; l’utente ha la possibilità di specificare quali sono le date nelle quali eseguire il processo.

·         All’avvio del servizio di Windows. Il processo viene eseguito ogni volta che viene avviato il servizio Windows.

Priorità: normale o urgente.

 

Notifica risultati: effettua un controllo sul tipo di risultato per specificare in quale circostanza mostrare il risultato del processo.

·         Mai;

·         Sempre;

·         Solo se c’è un log;

·         Solo se c’è un warning;

·         Solo se c’è un errore.

 

Notifica messaggi: esegue la verifica sul tipo di risultato del processo.

·         Mai;

·         Sempre;

·         Solo se c’è un risultato;

 

Attenzione: Se almeno una delle due notifiche è impostata a Sempre, il risultato del processo viene comunque mostrato tutte le volte.

 

Descrizione: descrizione della schedulazione.

 

 

Casi particolari:

Ora inizio

Ora fine

Ripeti ogni

Ora blocco

servizio

Ora riavvio servizio

Processi eseguiti

9.10

12.15

1 ora

10.00

11.30

9.10-12.10

9.10

12.15

1 ora

10.00

14.00

9.10

9.10

12.15

-

10.00

11.30

9.10

9.10

12.15

-

9.00

11.35

11.35

9.10

12.15

-

9.00

14.00

-

Ripeti attivo

Il lancio dei processi viene interrotto nel periodo di tempo nel quale il servizio non è attivo e riprende l’esecuzione il primo orario utile (ora inizio+n_intervalli ripetizione);

 

Ripeti Non attivo

Il lancio dei processi inizia nel momento in cui viene attivato il servizio.

 

 

Attenzione: la verifica dei processi da eseguire avviene per ogni singolo giorno. Nel caso in cui il servizio Windows non venga attivato ad es. per due giorni, tutte le schedulazioni non vengono eseguite, indipendentemente dalla ricorrenza.

 

Le schedulazioni attive vengono automaticamente cancellate dall’elenco dopo la “Data fine”.

 

Attenzione: Le schedulazioni senza il ripeti attivo e già eseguite nella giornata, non vengono rieseguite anche se viene modificata l’ora di inizio esecuzione.

Esempio: la schedulazione in un processo che inizia alle ore 12.30 viene eseguita regolarmente; alle ore 16.00 viene modificata l’ora di inizio esecuzione indicando 18.30. L’operazione è considerata già effettuata per quel giorno e non viene più rieseguita. Il giorno successivo o la volta successiva verrà eseguita alle ore 18.30.