Argomenti più utili Fattura Elettronica Split Payment Reverse Charge Dichiarazione Intento Comunicazione fatture - Spesometro Anagrafica Articoli Anagrafica Clienti Fornitori Flusso Documenti Operazioni Su Documenti Note Documenti Storico Condizioni Vendita Acquisto Allegati Digitali Schedulazione Processi Configurazione Agenti Generazione Listino E Specializzazioni Struttura Listini Struttura Listini Fornitori Struttura Listini Interni Struttura Promozioni Omaggi Prima Nota Comunicazioni Importazione Anagrafiche Excel Importazione Documenti Excel Rifatturazione Documenti Varianti Articolo Condizioni Pagamento Trend Di Magazzino Altri argomenti Addebito Spese Bollo Allineamento Dati Clienti Anagrafica Personale Anagrafiche Aperture Chiusure Contabili Aperture Magazzino Articolo62 Assegnazione Piano Conti Associazione Nuovi Report Attributi Aggiuntivi Tabelle Banche Black List2013 Catalogo Stampe Cespiti Chiusura Documenti Compensazioni Partite C O N A I Configurazione Agenti Portale Configurazione Documenti Configurazione Posizioni Finanziarie Configurazione Prezzi Configurazione Sconti Configurazione Utenti Interni Consulta Modifica Listini Contabilizzazione Documenti Contabilizzazione Incassi Pagamenti Contratti Acquisto Contratti Provvigione Contratti Vendita Controllo Totalizzatori Contro Partite Copia Documenti Crea E Registra Fatture Fornitore Data Condizioni Di Vendita Data Consegna Data Spedizione Data Inizio Fine Uso Anagrafiche Distinta Banca Documenti I Prezzi V A Inclusa Documenti Ricorsivi Ecommerce Esportazione Importazione Provvigioni Etichette G S1128 Fido Formati Numerici Generazione assortimenti Generazione Listini Fornitori Generazione Listini Interni Generazione Scadenze Google Calendar Importazione Listini Excel Importazione Prima Nota Import Export Articoli Cliente Excel Incassi Pagamenti Inserimento Guidato Prima Nota Inserimento Multiplo Scadenze Fornitori Insoluti I N T R A S T A T Inventario P D A I V A Sospensione Kit Lavori Lifo Fifo Liquidazione I V A Listini In Valuta Manutenzione Agenti In Anagrafica Clienti Manutenzione Agenti Su Documenti Manutenzione Scadenze Modifica Codice Piano Conti Monitoraggio Validazione Spedizioni Movimenti Associati Nazioni Nota Accredito Finanziaria Note Clienti Packing Pallettizzazione Partite Per Iniziare G L180 Business Piano Dei Conti Predefiniti Premi Fine Anno Procedure Su Dettaglio Listini Profili Creazione Documenti Condizioni Vendita Proposta Provvigione Agente Protocolli Quick Pay Raggruppamenti Fatturazione Ragg Statistici Clienti Redditività Registra Incassi Pagamenti Registra Incassi Pagamenti Combinati Ricalcola Condizioni Di Vendita Rinnovo Listini Ritenute Acconto Sales Force Sales Force Sede Scadenze Manuali Scala Sconti Combinata S S C Scheda Cliente Sostituzione Componenti Distinta Base Spedizioni Spese Trasporto Spesometro Spesometro2012 Spesometro2013 Stampa Anomalie Provvigioni Stampa Clienti Assegnati Ad Agenti Stampa Configurazione Listini Stampa Definitiva Documenti Stampa Differenze Clienti Stampa Disponibilita Stampa Elenco Clienti Agenti Stato Documenti Totali Documenti Generatori Trasferimento Merce

Ritenute d’acconto

La ritenuta d’acconto è un importo pagato dall’azienda per conto del professionista a fronte di fatture emesse da quest’ultimo nei confronti dell’azienda stessa. Può essere una percentuale calcolata su tutto o parte dell’imponibile di una fattura.

 

La gestione delle ritenute d’acconto prevede la configurazione di alcuni dati nei seguenti archivi:

 

·         Causali prima nota Ricevuta fattura professionista: attivare il flag professionisti;

·         Causali prima nota Rilevata ritenuta acconto: inserire come riga 1 il conto fornitori con segno Dare e come riga 2 il conto relativo alla ritenuta (es. erario conto ritenute) con segno avere;

·         Causali ritenute acconto; inserire sigla, descrizione, aliquota e percentuale di calcolo sull’imponibile;

·         Codice tributo: inserire codice e descrizione tributo;

·         Anagrafica fornitori: assegnare ritenuta acconto e codice tributo.

 

 

Gestione ritenute d’acconto

L’inserimento di una ritenuta d’acconto può avvenire con:

 

·         Input di prima nota;

·         Input manuale.

 

Input di prima nota

La causale utilizzata per l’inserimento di una fattura che prevede la registrazione della ritenuta d’acconto deve avere il flag Professionisti attivato. E’ preferibile, in anagrafica del fornitore, memorizzare le informazioni di Sigla ritenuta e Codice tributo.

Una volta effettuata la registrazione contabile, l'applicativo propone una seconda maschera per il completamento della parte di ritenuta d’acconto.

Alcune delle informazioni in essa contenute vengono proposte a partire dai dati inseriti nel movimento di prima nota.

 

Input manuale

L’inserimento manuale può essere effettuato dall’operatore completando tutte le informazioni presenti nell’archivio esclusi i riferimenti di data e numero registrazione di prima nota.

 

Le informazioni di ogni singola ritenuta sono:

Data ritenuta: in caso di creazione della ritenuta a seguito dell’input da prima nota corrisponde alla data di registrazione del movimento contabile.

Progressivo: numero progressivo annuale assegnato dalla procedura di input.

Desc. rit.acc.: descrizione della ritenuta; se la ritenuta è stata generata da un movimento contabile, corrisponde alla descrizione della causale di prima nota.

Conto/Descr. Conto: codice contabile e descrizione del conto relativo al fornitore.

Data documento/N. documento: data e numero documento fattura professionista.

Tot. Documento/IVA: importo totale documento e IVA.

n.sog. ritenuta: valore fattura non soggetto a ritenuta acconto.

Imponibile: valore imponibile-

Sigla ritenuta/ Aliquota: sigla ritenuta acconto e percentuale di calcolo della ritenuta.

Ritenuta: valore della ritenuta.

COd. tributo: codice tributo relativo alla ritenuta. (utilizzato in fase di stampa ritenute)

Data scadenza: data presunta scadenza dell’importo relativo alla ritenuta. Solo dopo il pagamento della fattura del professionista viene aggiornata con la data effettiva di pagamento.

Data versamento: viene aggiornata dall’operazione di stampa definitiva della ritenuta acconto con generazione del movimento contabile di giroconto. La cancellazione della data di versamento permette di ristampare in definitivo la ritenuta e di generare il movimento contabile.

Data registrazione/N. registrazione: data e numero registrazione del movimento di prima nota che ha generato la ritenuta.


 

 

Pagamento fornitore

La partita relativa ad una fattura con ritenuta d’acconto viene generata per un importo pari al totale del documento diminuito del valore della ritenuta d’acconto.

Il pagamento del documento del professionista avviene come un normale pagamento fornitore; l’operazione comporta l’aggiornamento della data di scadenza della ritenuta. La data assegnata corrisponde alla data del pagamento.

 

Attenzione:

L’annullamento della registrazione di pagamento in prima nota non implica la cancellazione della data di scadenza della ritenuta; l’eliminazione della data deve essere fatta manualmente.

La cancellazione del movimento contabile di giroconto fornitore/erario scaturita dalla stampa definitiva delle ritenute non comporta l’eliminazione della data di versamento in anagrafica ritenuta; l’annullamento, necessario per poter ristampare in definitivo le ritenute, va eseguito dall’operatore.

 

 

Stampa ritenute acconto e giroconto

La stampa delle ritenute d’acconto può essere riepilogata per conto o per codice tributo ed avvenire in modalità:

 

·         Prova: ritenute senza data versamento;

·         Definitiva: ritenute senza data versamento e con data scadenza per le quali viene effettuato il movimento contabile ed assegnata la data di versamento (data registrazione in prima nota);

·         Ristampa: ritenute con data scadenza e data versamento.

 

La stampa definitiva della ritenuta permette di effettuare una registrazione di giroconto dal professionista al conto IRPEF per l’importo della ritenuta ed aggiorna la data di versamento in anagrafica della ritenuta stessa.

Il conto IRPEF proposto è il secondo conto della causale utilizzata, il primo è il conto del professionista che deve avere segno Dare. Con questo movimento di giroconto il conto del fornitore viene chiuso per la parte non pagata al professionista.

 

Attenzione: Attualmente non è possibile pagare parzialmente una ritenuta d’acconto, il numero di rate associate ad una partita di un professionista deve essere di una sola scadenza.

 

 

Sequenza operativa

 

Inserimento fattura professionista in Prima Nota:

Prima Nota

Ritenute acconto

Scadenzario

Conto Fornitore

Input Fattura professionista ritenuta 20%

Conto

Importo

Segno

Fornitore

122,00

A

Costo

100,00

D

Erario

22,00

D

Rileva ritenuta acconto

Importo: 20,00

Creazione

Partita fornitore

Importo: 102,00

Importo:122,00-Avere

 

Pagamento fattura professionista da scadenzario:

Prima Nota

Ritenute acconto

Scadenzario

Conto Fornitore

Pagamento Fattura professionista

Conto       

Importo

Segno

Fornitore

102,00

D

Cassa

102,00

A

Aggiorna

data scadenza

Chiusura Partita fornitore

Importo: 0,00

Importo:102,00-Dare

 

Stampa definitiva ritenute acconto:

Prima Nota

Ritenute acconto

Scadenzario

Conto Fornitore

Rilevata ritenuta acconto

Conto

Importo

Segno

Fornitore

20,00

D

Erario c/ritenute

20,00

A

Aggiorna

data versamento

 

-

Importo: 22,00-Dare