Argomenti più utili Fattura Elettronica Split Payment Reverse Charge Dichiarazione Intento Comunicazione fatture - Spesometro Anagrafica Articoli Anagrafica Clienti Fornitori Flusso Documenti Operazioni Su Documenti Note Documenti Storico Condizioni Vendita Acquisto Allegati Digitali Schedulazione Processi Configurazione Agenti Generazione Listino E Specializzazioni Struttura Listini Struttura Listini Fornitori Struttura Listini Interni Struttura Promozioni Omaggi Prima Nota Comunicazioni Importazione Anagrafiche Excel Importazione Documenti Excel Rifatturazione Documenti Varianti Articolo Condizioni Pagamento Trend Di Magazzino Altri argomenti Addebito Spese Bollo Allineamento Dati Clienti Anagrafica Personale Anagrafiche Aperture Chiusure Contabili Aperture Magazzino Articolo62 Assegnazione Piano Conti Associazione Nuovi Report Attributi Aggiuntivi Tabelle Banche Black List2013 Catalogo Stampe Cespiti Chiusura Documenti Compensazioni Partite C O N A I Configurazione Agenti Portale Configurazione Documenti Configurazione Posizioni Finanziarie Configurazione Prezzi Configurazione Sconti Configurazione Utenti Interni Consulta Modifica Listini Contabilizzazione Documenti Contabilizzazione Incassi Pagamenti Contratti Acquisto Contratti Provvigione Contratti Vendita Controllo Totalizzatori Contro Partite Copia Documenti Crea E Registra Fatture Fornitore Data Condizioni Di Vendita Data Consegna Data Spedizione Data Inizio Fine Uso Anagrafiche Distinta Banca Documenti I Prezzi V A Inclusa Documenti Ricorsivi Ecommerce Esportazione Importazione Provvigioni Etichette G S1128 Fido Formati Numerici Generazione assortimenti Generazione Listini Fornitori Generazione Listini Interni Generazione Scadenze Google Calendar Importazione Listini Excel Importazione Prima Nota Import Export Articoli Cliente Excel Incassi Pagamenti Inserimento Guidato Prima Nota Inserimento Multiplo Scadenze Fornitori Insoluti I N T R A S T A T Inventario P D A I V A Sospensione Kit Lavori Lifo Fifo Liquidazione I V A Listini In Valuta Manutenzione Agenti In Anagrafica Clienti Manutenzione Agenti Su Documenti Manutenzione Scadenze Modifica Codice Piano Conti Monitoraggio Validazione Spedizioni Movimenti Associati Nazioni Nota Accredito Finanziaria Note Clienti Packing Pallettizzazione Partite Per Iniziare G L180 Business Piano Dei Conti Predefiniti Premi Fine Anno Procedure Su Dettaglio Listini Profili Creazione Documenti Condizioni Vendita Proposta Provvigione Agente Protocolli Quick Pay Raggruppamenti Fatturazione Ragg Statistici Clienti Redditività Registra Incassi Pagamenti Registra Incassi Pagamenti Combinati Ricalcola Condizioni Di Vendita Rinnovo Listini Ritenute Acconto Sales Force Sales Force Sede Scadenze Manuali Scala Sconti Combinata S S C Scheda Cliente Sostituzione Componenti Distinta Base Spedizioni Spese Trasporto Spesometro Spesometro2012 Spesometro2013 Stampa Anomalie Provvigioni Stampa Clienti Assegnati Ad Agenti Stampa Configurazione Listini Stampa Definitiva Documenti Stampa Differenze Clienti Stampa Disponibilita Stampa Elenco Clienti Agenti Stato Documenti Totali Documenti Generatori Trasferimento Merce

Situazione Credito Cliente

Questa applicazione consente di visualizzare e aggiornare la situazione del Credito di un Cliente. La funzione riepiloga la condizione del Fido e dei Blocchi amministrativi.

Situazione Credito Riepilogo

La situazione del Credito si compone di una pagina riepilogativa dei valori in essere con il cliente e di una pagina analitica contenete il dettaglio degli elementi che determinano i valori riepilogativi.

 

Valori di Riepilogo

Corrispondono ai valori dell’ultimo aggiornamento del fido.

·         Limite del Fido: importo di fido concesso;

·         Pagamenti Scaduti: è il valore totale delle scadenze di tipo diverso da Ricevuta bancaria aperte, parzialmente aperte (solo per l’importo residuo) alla data di verifica;

·         RI.BA Insolute: è il valore totale delle scadenze di tipo Ricevuta bancaria aperte alla data di verifica contenenti una rata di tipo Insoluto;

·         RI.BA Scadute: è il valore delle scadenze di tipo Ricevuta bancaria che dovrebbero risultare incassate tra la data di verifica e la data di verifica meno i giorni di rischio.

·         Pagamenti a Scadere: è il valore delle scadenze aperte e/o chiuse che hanno tipo pagamento diverso da Ricevuta bancaria con data maggiore della data di verifica;

·         RI.BA a Scadere: è il valore delle scadenze aperte e/o chiuse che hanno come tipo pagamento Ricevuta bancaria con data maggiore della data di verifica;

·         Forniture Fatturate: è il valore totale dei documenti con qualsiasi stato, contabilizzabili, con tipo di calcolo “Fatturato” (tabella Modelli documenti) e di cui non sono state emesse le scadenze al netto di eventuali note di accredito. I documenti possono essere contabilizzati o da contabilizzare;

·         Forniture da Fatturare: è il valore totale dei documenti con tipo di operazione “Da Fatturare” con stato libero o ufficializzato purché completamente non evasi. Vengono considerati i documenti evadibili ovvero con il flag “no evadibile” non attivo.

·         Esposizione certa: è la differenza tra l’importo di fido e: Pagamenti Scaduti, RI.BA. Insolute, RI.BA. Scadute, Pagamenti a scadere, RI.BA. a Scadere, Forniture Fatturate, Forniture da Fatturare;

·         Ordini emessi: valore delle righe non ancora evase di tutti i documenti Ufficializzati con tipo operazione Ordinato; le righe in corso di evasione vengono escluse. Il valore corrisponde alla somma degli importi in valuta di competenza delle righe di tipo articolo senza IVA;

·         Esposizione Totale: è la differenza tra l’Esposizione Certa e gli Ordini Emessi.

 

Dettaglio sospesi

Corrispondono ai valori dell’ultimo aggiornamento del fido ai quali vengono aggiunte le informazioni fino alla data verifica.

·         Pagamenti scaduti: vedi Valori di Riepilogo;

·         RI.BA Scadute: vedi Valori di Riepilogo;

·         RI.BA Insolute: vedi Valori di Riepilogo;

·         RI.BA a Scadere: vedi Valori di Riepilogo;

·         Pagamenti a scadere: vedi Valori di Riepilogo;

·         In scadenza 30 gg: Pagamenti a scadere + RI.BA. a scadere entro fine mese data di riferimento;

·         In scadenza 60 gg: Pagamenti a scadere + RI.BA. a scadere entro 60 giorni fine mese data riferimento;

·         In scadenza 90 gg: Pagamenti a scadere + RI.BA. a scadere entro 90 giorni fine mese data riferimento;

·         In scadenza 120 gg: Pagamenti a scadere + RI.BA. a scadere entro 120 giorni fine mese data riferimento;

·         In scadenza oltre 120 gg: Pagamenti a scadere + RI.BA. a scadere oltre 120 giorni fine mese data riferimento;

 

Data verif.: data in cui è stato effettuato l’aggiornamento del fido.

 

Attenzione: eventuali documenti inseriti solo in prima nota e senza scadenze emesse non vengono considerati nel calcolo del fido.

I documenti registrati solo in prima nota e con scadenze emesse vengono inclusi nei valori di scadenzario (Pagamenti scaduti, RI.BA. Insolute, RI.BA. Scadute, Pagamenti a Scadere, RI.Ba. a Scadere)

 

I valori di questa pagina possono essere aggiornati in diversi modi:

 

1.     Aggiorna Situazione Finanziaria Clienti;

2.     Emissione documenti (solo per clienti che hanno memorizzato in anagrafica il tipo di Check fido Aggiorna e controlla fido);

3.     Situazione Finanziaria Clienti: tramite la funzione Aggiorna fido, per l'aggiornamento dei dati del singolo cliente;

4.     Stampa Situazione Finanziaria Clienti.

 

Aggiorna situazione finanziaria clienti

Questa funzione permette di aggiornare i valori relativi alla situazione del credito di un Cliente/Fornitore analizzando i documenti e lo scadenzario. L’elaborazione può essere eseguita più volte, ogni volta i valori esistenti verranno sostituiti.

Situazione Credito Fornitore

La gestione del credito relativa ai fornitori è più semplice rispetto alla gestione del credito dei clienti in quanto priva della parte relativa ai blocchi amministrativi ed al tipo di check del fido. Per quanto concerne i fornitori i giorni di rischio vengono ignorati.

Configurazione Fido

Le informazioni per la configurazione del fido si trovano nella tabella Documenti per le aziende -  Attivazione documenti ditta, in Anagrafica cliente e nella tabella Costanti.

Documenti per le aziende - Attivazione documenti ditta

Tipo Check fido: determina il controllo del fido e/o della gestione dei blocchi cliente durante l'ufficializzazione del documento. Il tipo di check può essere:

·         Nessuno;

·         Blocca fido;

·         Segnala fido;

·         Blocca insoluti;

·         Segnala insoluti;

·         Blocca fido / Segnala insoluti;

·         Segnala fido / Segnala insoluti;

·         Blocca fido / Blocca insoluti;

·         Segnala fido / Blocca insoluti.

 

Tipo calcolo: determina il tipo di calcolo nel quale devono essere inclusi gli importi relativi a determinati documenti.

·         Nessuno;

·         Ordinato: i valori vengono evidenziati in “Ordini emessi”;

·         Da fatturare: i valori vengono riepilogati in “Forniture da fatturare”;

·         Fatturato: i valori vengono riepilogati in “Forniture Fatturate”.

 

Attenzione: per avere un valore completo è consigliabile attivare il flag anche su documenti con segno negativo ad esempio per il calcolo dell’importo “Da Fatturare”, attivare sia per Documenti di trasporto che per Documenti di reso. Per il calcolo del valore “Fatturato”, attivare sia per Fatture che per Note di accredito ecc..

 

Anagrafica cliente

Check fido: tipo di controllo del fido e dei blocchi amministrativi. Il tipo di operazione può essere:

·         Controlla: esegue il controllo del fido e verifica la presenza di Insoluti nello Scadenzario durante l'ufficializzazione del documento;

·          Aggiorna: aggiorna i valori di fido e i dati relativi agli insoluti;

·         Aggiorna e controlla: oltre ad eseguire il controllo del fido e degli insoluti aggiorna i dati nelle relative etichette.

 

Il tipo di operazione può essere:

·         Nessuno, non esegue alcuna operazione;

·         Controlla fido:

·         Aggiorna e controlla fido

·         Controlla blocchi:

·         Aggiorna e controlla blocchi:

·         Controlla fido e blocchi:

·         Aggiorna e controlla fido e blocchi:

 

Costanti

Le costanti coinvolte nella gestione del fido e dei blocchi amministrativi sono relative alla data di aggiornamento dei valori ed al numero di giorni di rischio per le RI.BA.

·         Ggdtcheck: numero di giorni da sottrarre alla data di sistema per l’aggiornamento. Consente l’aggiornamento dei valori alla data di sistema oppure ad una data precedente ottenuta sottraendo il numero di giorni indicati in questa costante alla data di sistema. Se la costante non esiste l’aggiornamento viene eseguito alla data sistema.

·         ggrischio: giorni di rischio. Sono i giorni per i quali l’esito dell’effetto non è ancora sicuro. Se la costante non esiste o non contiene alcun valore vengono considerati 10 giorni.

·         NEWPAYMAN: con valore di n_costante=0 (zero), le informazioni relative al fido vengono aggiornate a partire dalla gestione scadenzario windows. Con n_costante=1 i valori relativi al fido vengono aggiornati a partire dalla gestione scadenzario web.

 

 

Blocchi Amministrativi

E’ possibile definire dei blocchi Amministrativi su alcuni clienti al fine di evitare l’emissione di documenti o di permettere la segnalazione della presenza del blocco durante l’emissione dei documenti.

 

Il blocco può essere:

 

·         Manuale;

·         Automatico.

 

Blocco Manuale: si ottiene inserendo manualmente delle righe con la causale di blocco. Ha lo scopo di gestire eventuali situazioni che contabilmente sono corrette ma che si vuole comunque tenere sotto controllo. La sospensione del blocco si ottiene solo con l’inserimento manuale di uno “Sblocco”.

 

Blocco Automatico: viene generato automaticamente dall’elaborazione qualora nel dettaglio di una partita di scadenzario sia presente una rata di tipo Insoluto ancora aperta.

La procedura provvede automaticamente a cancellare la riga di blocco se nella partita di scadenzario è presente un Insoluto incassato (insoluto chiuso).  L’operatore ha la possibilità di forzare tale situazione e sospendere il blocco inserendo manualmente l’autorizzazione amministrativa o sblocco (ad es. per consentire l’evasione di documenti anche in caso di situazioni contabili irregolari: insoluti non ancora incassati). In questo caso la riga non viene cancellata.

 

 

Il documento non viene ufficializzato quando almeno una riga di quelle presenti nell’archivio blocchi è priva della causale di autorizzazione.

 

L’aggiornamento automatico dello stato dei blocchi procede nel seguente modo:

 

1.     Analisi di tutti i blocchi automatici presenti nella tabella per i quali non esiste una condizione di autorizzazione e verifica dello stato delle rate associate:

-       se rate inesistenti (a seguito di rimozione della partita) viene cancellato il blocco;

-       se rate presenti e chiuse viene assegnata la causale automatica di autorizzazione e viene cancellato il blocco;

-       se rate presenti e aperte non viene eseguita alcuna operazione.

 

2.     Analisi di tutte le rate di scadenza aperte che contengono una scadenza di tipo Insoluto e loro caricamento nella tabella dei blocchi con causale di blocco automatica.

 

I valori della pagina di gestione dei blocchi possono essere aggiornati in diversi modi:

 

1.     Aggiorna Situazione Finanziaria Clienti;

2.     Emissione documenti (per clienti che hanno memorizzato in anagrafica il tipo di Check fido Aggiorna e controlla blocchi);

3.     Situazione Finanziaria Clienti: tramite la funzione Aggiorna blocchi, per l'aggiornamento dei dati del singolo cliente;

4.     Stampa Situazione Finanziaria Clienti.


 

 

Configurazione Blocchi amministrativi

Le informazioni per la configurazione dei blocchi amministrativi si trovano nella tabella Documenti per le aziende -  Attivazione documenti ditta, Motivi di blocco cliente e Motivi di sblocco cliente.

Documenti per le aziende - Attivazione documenti ditta

 

Tipo Check fido: determina il controllo della gestione dei blocchi cliente durante l'ufficializzazione del documento. Vedi “Configurazione Fido”.

 

Causali di blocco cliente

La tabella contiene l'elenco delle causali utilizzabili nella gestione dei blocchi cliente. La funzione di aggiornamento dei Blocchi cliente provvede ad inserire una riga con riferimento alla partita che ha scadenze aperte con rate di tipo Insoluto. La causale che viene utilizzata è quella che ha attivo il flag Automatica. Qualora esistano più causali con il flag Automatica attivo la funzione provvede ad utilizzare la prima causale.

Causali di sblocco cliente

La tabella contiene l'elenco delle causali utilizzabili nella gestione delle autorizzazioni amministrative ai clienti.

La funzione di aggiornamento dei Blocchi cliente provvede ad assegnare la causale per consentire l'ufficializzazione dei documenti nel campo Cod. sblocco. La causale viene memorizzata nelle righe relative alle partite che precedentemente erano state generate a causa di un Insoluto nella partita e che ora risultano chiuse. La causale che viene utilizzata è quella che ha attivo il flag Automatica. Qualora esistano più causali con il flag Automatica attivo la funzione provvede ad utilizzare la prima causale.

 

Si consiglia di utilizzare delle causali diverse a seconda del tipo di inserimento: manuale o automatico.

 


 

 

 

 

Controllo Fido/Blocchi in Emissione documenti Clienti

 

 

 

 

Tipo di controllo in Emissione Documenti

Tipo di Verifica

·         Controlla fido

·         Aggiorna e controlla fido

·         Controlla fido e blocchi

·         Aggiorna e controlla fido e blocchi

Valore Esposizione totale maggiore di 0 (zero)

·         Controlla blocchi

·         Aggiorna e controlla blocchi

·         Controlla fido e blocchi

·         Aggiorna e controlla fido e blocchi

Nessun Blocco senza la causale di Sblocco