Argomenti più utili Fattura Elettronica Split Payment Reverse Charge Dichiarazione Intento Comunicazione fatture - Spesometro Anagrafica Articoli Anagrafica Clienti Fornitori Flusso Documenti Operazioni Su Documenti Note Documenti Storico Condizioni Vendita Acquisto Allegati Digitali Schedulazione Processi Configurazione Agenti Generazione Listino E Specializzazioni Struttura Listini Struttura Listini Fornitori Struttura Listini Interni Struttura Promozioni Omaggi Prima Nota Comunicazioni Importazione Anagrafiche Excel Importazione Documenti Excel Rifatturazione Documenti Varianti Articolo Condizioni Pagamento Trend Di Magazzino Altri argomenti Addebito Spese Bollo Allineamento Dati Clienti Anagrafica Personale Anagrafiche Aperture Chiusure Contabili Aperture Magazzino Articolo62 Assegnazione Piano Conti Associazione Nuovi Report Attributi Aggiuntivi Tabelle Banche Black List2013 Catalogo Stampe Cespiti Chiusura Documenti Compensazioni Partite C O N A I Configurazione Agenti Portale Configurazione Documenti Configurazione Posizioni Finanziarie Configurazione Prezzi Configurazione Sconti Configurazione Utenti Interni Consulta Modifica Listini Contabilizzazione Documenti Contabilizzazione Incassi Pagamenti Contratti Acquisto Contratti Provvigione Contratti Vendita Controllo Totalizzatori Contro Partite Copia Documenti Crea E Registra Fatture Fornitore Data Condizioni Di Vendita Data Consegna Data Spedizione Data Inizio Fine Uso Anagrafiche Distinta Banca Documenti I Prezzi V A Inclusa Documenti Ricorsivi Ecommerce Esportazione Importazione Provvigioni Etichette G S1128 Fido Formati Numerici Generazione assortimenti Generazione Listini Fornitori Generazione Listini Interni Generazione Scadenze Google Calendar Importazione Listini Excel Importazione Prima Nota Import Export Articoli Cliente Excel Incassi Pagamenti Inserimento Guidato Prima Nota Inserimento Multiplo Scadenze Fornitori Insoluti I N T R A S T A T Inventario P D A I V A Sospensione Kit Lavori Lifo Fifo Liquidazione I V A Listini In Valuta Manutenzione Agenti In Anagrafica Clienti Manutenzione Agenti Su Documenti Manutenzione Scadenze Modifica Codice Piano Conti Monitoraggio Validazione Spedizioni Movimenti Associati Nazioni Nota Accredito Finanziaria Note Clienti Packing Pallettizzazione Partite Per Iniziare G L180 Business Piano Dei Conti Predefiniti Premi Fine Anno Procedure Su Dettaglio Listini Profili Creazione Documenti Condizioni Vendita Proposta Provvigione Agente Protocolli Quick Pay Raggruppamenti Fatturazione Ragg Statistici Clienti Redditività Registra Incassi Pagamenti Registra Incassi Pagamenti Combinati Ricalcola Condizioni Di Vendita Rinnovo Listini Ritenute Acconto Sales Force Sales Force Sede Scadenze Manuali Scala Sconti Combinata S S C Scheda Cliente Sostituzione Componenti Distinta Base Spedizioni Spese Trasporto Spesometro Spesometro2012 Spesometro2013 Stampa Anomalie Provvigioni Stampa Clienti Assegnati Ad Agenti Stampa Configurazione Listini Stampa Definitiva Documenti Stampa Differenze Clienti Stampa Disponibilita Stampa Elenco Clienti Agenti Stato Documenti Totali Documenti Generatori Trasferimento Merce

Aperture di magazzino

Tra le operazioni di fine esercizio, vi è da includere l'apertura di magazzino, cioè il consolidamento delle rimanenze finali dell’esercizio precedente riportando i risultati nell’esercizio in corso.

 

Le aperture di magazzino possono riguardare solamente le quantità di esistenza oppure anche i valori di impegnato.

Di seguito vengono riportate le funzionalità per la gestione delle aperture di magazzino secondo il metodo “sola esistenza” e di “riporto degli impegnati”.

 

In entrambe i casi è possibile eseguire una apertura provvisoria prima dell’elaborazione definitiva.

La differenza sostanziale tra i due tipi di elaborazione è che nel primo caso il documento che contiene i dati non viene ufficializzato.

Poichè  la funzione di “apertura di magazzino” provvede ad eliminare eventuali documenti esistenti dello stesso tipo: la cancellazione del documento non è possibile se il documento risulta essere ufficializzato.

Il documento viene ufficializzato se nella configurazione è associato un corrispondente registro; la data di ufficializzazione coincide con la data interna di creazione del documento.

 

E’ possibile che non esistano le condizioni per effettuare l’emissione automatica del documento, in tal caso l’operazione può essere eseguita manualmente dall’operatore.

 

Aperture di magazzino “sola esistenza”

L’apertura dei dati di magazzino relativi alla “sola esistenza” (Giacenza iniziale+Carico-Scarico) prevede tre diverse modalità:

·          Esistenza <> 0: l'apertura di magazzino avviene per gli articoli che hanno l'esistenza diversa da 0 (zero).

·         Esistenza = 0 / pua significativo: l'apertura di magazzino avviene per gli articoli che hanno l'esistenza uguale a 0 (zero) e il prezzo ultimo acquisto è significativo.

·         Esistenza = 0 / pua non significativo: l'apertura di magazzino avviene per gli articoli che hanno l'esistenza uguale a 0 (zero) ed il prezzo ultimo acquisto non è significativo.

L’operazione può essere eseguita prima di iniziare la gestione del nuovo anno oppure a gestione già cominciata. A seguito di tale azione viene generato un documento interno (precisamente il n. 97, Apertura di magazzino) che conterrà, per ogni riga, l’articolo analizzato con quantità e valore movimentati. A tale documento si devono associare delle causali di magazzino che abbiano come oggetto di movimentazione le giacenze iniziali. Il numero di decimali nel documento è quello del formato prezzo praticato della tabella Descrizioni.


Esistenza diversa da zero

La valorizzazione delle quantità che vengono riportate nel nuovo esercizio può essere:

1.      F.I.F.O. 2 anni;

2.      L.I.F.O. 2 anni;

3.      Prezzo medio di acquisto;

4.      Prezzo ultimo acquisto;

5.      Prezzo med. Car. pond..

 

1-            F.I.F.O. 2 anni: Fisrt in Fisrt out. Considera il valore della giacenza iniziale (Primo anno) e il progressivo medio di carico dell’esercizio in chiusura (Secondo anno).

Esistenza

Valorizzazione

ESISTENZA < oppure=PROG.CARICO (e Prog. Carico <> 0)

VALORE ESISTENZA=Q.tà x Prezzo Medio Carico

Se l'Esistenza è minore o uguale al Progressivo di carico e il Progressivo di carico è diverso da zero, il valore dell'Esistenza è dato dalla Quantità per il Prezzo medio di carico.

 

Esistenza

Valorizzazione

ESISTENZA < oppure = PROG.CARICO (e Prog. Carico = 0)

VALORE ESISTENZA= 0

Se l'Esistenza è minore o uguale al Progressivo di carico e il Progressivo di carico è uguale a zero, il valore dell'Esistenza è uguale a 0.

 

   Esistenza

Valorizzazione

ESISTENZA > PROG.CARICO (e Giacenza Iniziale > 0)

VALORE ESISTENZA=Valore Carico+

[(Q.tà Esistenza-Q.tà Carico) x Prezzo Medio Giac. Iniziale]

Se l'Esistenza è maggiore del Progressivo di carico e la Giacenza iniziale è maggiore di 0, il valore dell'Esistenza è uguale al valore di Carico più (l'Esistenza quantità meno il Carico quantità) per il Prezzo medio di giacenza iniziale.

 

   Esistenza

Valorizzazione

ESISTENZA > PROG.CARICO (e Giacenza Iniziale = 0)

VALORE ESISTENZA = 0

Se l'Esistenza è maggiore del Progressivo carico e la Giacenza iniziale è uguale a 0, il valore dell'Esistenza è uguale a 0.

 


 

2-             L.I.F.O. 2 anni: Last in First out. Considera il valore della giacenza iniziale (Primo anno) e il progressivo medio di carico dell’esercizio in chiusura (Secondo anno);

 

Esistenza

Valorizzazione

ESISTENZA<oppure= Giacenza Iniziale (e Giac.Iniziale <> 0)

VALORE ESISTENZA = Q.tà x Prezzo Medio Giacenza

Se l'Esistenza è minore o uguale alla Giacenza iniziale e la Giacenza iniziale è diversa da 0, il valore dell'Esistenza è dato dalla Quantità per il Prezzo medio di giacenza.

 

Esistenza

Valorizzazione

ESISTENZA<oppure= Giacenza Iniziale (e Giac.Iniziale = 0)

VALORE ESISTENZA = 0

Se l’Esistenza è minore o uguale alla Giacenza iniziale e la Giacenza iniziale è uguale a 0, il valore dell'Esistenza è uguale a 0.

 

Esistenza

Valorizzazione

ESISTENZA > Giacenza Iniziale (e Prog.Carico <> 0)

VALORE ESISTENZA = Valore Giacenza + [(Esistenza – Giacenza) x Prezzo Medio Carico]

Se l'Esistenza è maggiore della Giacenza iniziale e il Progressivo di carico è diverso da 0, il valore dell'Esistenza è uguale al valore della Giacenza più [(l'Esistenza meno la Giacenza) per il Prezzo medio di carico].

 

Esistenza

Valorizzazione

ESISTENZA > Giacenza Iniziale (e Prog.Carico =  0)

VALORE ESISTENZA = 0

Se l'Esistenza è maggiore della Giacenza iniziale e il Progressivo di carico è uguale a 0, il valore dell'Esistenza è uguale a 0.

 

 

3-             Prezzo medio di acquisto: l’importo assegnato alle nuove giacenze iniziali viene calcolato valorizzando le quantità per il prezzo medio di carico.

4-             Prezzo ultimo acquisto: l’importo assegnato alle nuove giacenze iniziali viene calcolato valorizzando le quantità per il prezzo ultimo di acquisto.

5-             Prezzo med. Car. pond.: l’importo assegnato alle nuove giacenze iniziali viene calcolato valorizzando le quantità al prezzo medio di carico ponderato. Tale valore viene così calcolato:

[(Giacenza Valore+Carico Valore)/(Giacenza Q.tà+Carico Q.tà)] * Esistenza Quantità.

La somma del valore di carico e giacenza iniziale viene divisa per la somma della quantità di  carico e giacenza iniziale e moltiplicata per la quantità dell’esistenza.

 

 

Esistenza uguale a zero e Prezzo ultimo acquisto significativo

L'apertura di magazzino avviene per gli articoli che hanno l'esistenza uguale a 0 (zero) e il prezzo ultimo acquisto è significativo. Questa elaborazione non crea un documento interno.

 

Esistenza uguale a zero e Prezzo ultimo acquisto Non significativo

Esistenza = 0 / pua non significativo: l'apertura di magazzino avviene per gli articoli che hanno l'esistenza uguale a 0 (zero) ed il prezzo ultimo acquisto non è significativo. Questa elaborazione non crea un documento interno.

 

Opzioni di generazione delle aperture

Apertura provvisoria: qualora venga attivata tale opzione, l’elaborazione ufficializza il documento al termine dell’operazione. Ciò rende impossibile rieseguire l’apertura di magazzino in quanto tale operazione provvede ad eliminare eventuali documenti esistenti dello stesso tipo: la cancellazione del documento non è possibile se il documento risulta essere ufficializzato. Se l’operatore riesegue una apertura il processo segnala “esiste già un’apertura per l’articolo xxx variante xxx magazzino xxx nell’esercizio 2xxx”.

Magazzini: magazzino di creazione delle nuove giacenze iniziali. L’operazione può essere eseguita solamente per un magazzino alla volta.

Eser. mag.: indicare l’esercizio magazzino di apertura e quindi di creazione del documento interno.

Aggiorna l’ultimo prezzo di acquisto: consente di memorizzare il prezzo di valorizzazione dell’esistenza nei progressivi come Prezzo Ultimo acquisto. (il flag è attivabile solo in caso di apertura con “Esistenza diversa da zero” ed “Esistenza uguale a zero ma Prezzo Ultimo acquisto significativo”)

Aggiorna la scorta di magazzino: l’opzione è attivabile solo in caso di aperture delle esistenze e permette di riportare nel nuovo esercizio anche la scorta minima e massima di magazzino.

Data interna: data interna di creazione del documento di apertura.

Descrizione: descrizione aggiuntiva del documento.

Descrizione: seconda riga di descrizione aggiuntiva del documento.

 

 

Riporto impegnati a nuovo esercizio

E’ possibile riportare nel nuovo esercizio non solo le quantità relative all’esistenza di un articolo come giacenza iniziale ma anche quantità e valori relativi agli impegnati: clienti, fornitori, lanciato e impegnato in produzione.

 

Questo si rende necessario quando l’azienda non evade i documenti degli impegnati entro l’esercizio nel quale sono stati inseriti.

 

Per ogni tipo di impegnato viene creato un documento interno di apertura come per le giacenze iniziali.

Allo stesso modo delle giacenze iniziali anche in questo caso nei nuovi documenti vengono indicati i valori presenti nei progressivi di magazzino.

 

I quattro documenti che verranno generati sono:

·         Apertura Ordinato Cliente (documento interno 397);

·         Apertura Ordinato Fornitore (documento interno 497);

·         Apertura Impegnato Produzione (documento interno 197);

·         Apertura Lanciato Produzione (documento interno 297).

 

La creazione dei documenti di apertura degli impegnati può essere eseguita prima di iniziare la gestione del nuovo anno oppure a gestione già cominciata.

 

A seguito di tale azione viene generato un documento interno per ogni tipo di impegnato; tale documento conterrà, per ogni riga, l’articolo analizzato con quantità e valore movimentati. Il valore della riga viene assegnato calcolando il prezzo medio dell’impegnato dell’esercizio da chiudere.

I documenti in questione devono avere associate delle causali di magazzino che abbiano come oggetto di movimentazione i rispettivi impegnati. Il numero di decimali nel documento è quello del formato prezzo praticato della tabella Descrizioni.

 

 

Particolarità – evasione a saldo documenti di esercizi precedenti

Dopo l’apertura degli impegnati è possibile ad es. che un ordine cliente dell’esercizio precedente venga evaso parzialmente e la differenza sia da considerarsi a saldo dell’ordine stesso. In questo caso l’elaborazione di chiusura a saldo provvede a creare automaticamente un documento di rettifica del progressivo impegnato per l’esercizio corrente pari alla quantità di materiale che non viene più spedita al cliente (oppure che viene inviata in più).

 

I documenti che verranno generati sono:

·         Allineamento Ordinato Cliente (documento interno 398);

·         Allineamento Ordinato Fornitore (documento interno 498);

·         Allineamento Impegnato Produzione (documento interno 198);

·         Allineamento Lanciato Produzione (documento interno 298).

 


Esempio:  evasione a saldo documenti di esercizi precedenti

 

Situazione progressivi articolo 31/12/2008

Esercizio

Articolo

Giacenza

Carico

Scarico

Ord.Cliente

2008

AX250

100

20

30

45

 

 

La creazione delle Aperture di magazzino di esistenza ed impegnati di magazzino crea i seguenti documenti:

 

a-        Apertura di magazzino (quantità=90)

b-       Apertura Ordinato Cliente (quantità=45)

 

Situazione progressivi articolo 01/01/2009

Esercizio

Articolo

Giacenza

Carico

Scarico

Ord.Cliente

2008

AX250

100

20

30

45

2009

AX250

90

 

 

45

 

 

In data 15/03/2009 viene evaso l’ordine cliente relativo all’esercizio precedente e creato un Documento di trasporto per 40 unità con chisura a saldo. Automaticamente viene generato il documento di rettifica dell’impegnato/ordinato cliente per 5 unità.

 

c-        Documento di trasporto a Cliente (quantità=40)

d-       Allineamento Ordinato Cliente (quantità=5)

 

Situazione progressivi dopo l’evasione dell’ordine da cliente al 15/03/2009

Esercizio

Articolo

Giacenza

Carico

Scarico

Ord.Cliente

2008

AX250

100

20

30

40

2009

AX250

90

 

40

 

 


Esempio – evasione a saldo documenti di esercizi precedenti - APERTURA PROVVISORIA

 

Situazione progressivi articolo 31/12/2008

Esercizio

Articolo

Giacenza

Carico

Scarico

Ord.Cliente

2008

AX250

100

20

30

45

 

La creazione in modalità provvisoria delle Aperture di magazzino di esistenza ed impegnati di magazzino crea i seguenti documenti:

 

a.     Apertura di magazzino (quantità=90)

b.     Apertura Ordinato Cliente (quantità=45)

 

Situazione progressivi articolo 01/01/2009

Esercizio

Articolo

Giacenza

Carico

Scarico

Ord.Cliente

2008

AX250

100

20

30

45

2009

AX250

90

 

 

45

 

In data 15/03/2009 viene evaso l’ordine cliente relativo all’esercizio precedente e creato un Documento di trasporto per 40 unità con chisura a saldo. Automaticamente viene generato il documento di rettifica dell’impegnato/ordinato cliente per 5 unità.

c.     Documento di trasporto a Cliente (quantità=40)

d.     Allineamento Ordinato Cliente (quantità=5)

 

Situazione progressivi dopo l’evasione dell’ordine da cliente al 15/03/2009

Esercizio

Articolo

Giacenza

Carico

Scarico

Ord.Cliente

2008

AX250

100

20

30

40

2009

AX250

90

 

40

 

 

In data 20/03/2009 viene eseguita l’apertura definitiva degli impegnati cliente.

L’elaborazione esegue le seguenti operazioni:

 

1.     Cancellazione del documento Apertura Ordinato Cliente (quantità=45)

2.     Cancellazione del documento Allineamento Ordinato Cliente (quantità=5)

 

 

I documenti relativi all’articolo per l’esercizio 2009 saranno:

 

a.     Apertura di magazzino (quantità=90)

b.     Apertura Ordinato Cliente (quantità=40)

c.     Documento di trasporto a Cliente (quantità=40)

 

Situazione progressivi dopo l’apertura definitiva degli impegnati cliente al 20/03/2009

Esercizio

Articolo

Giacenza

Carico

Scarico

Ord.Cliente

2008

AX250

100

20

30

40

2009

AX250

90

 

40